Mi chiamo Paolo, il padre, la mamma è Annalisa, siamo i genitori di Daniele che ha 9 anni e di Silvia che ne ha 6. Viviamo a Zero Branco in provincia di Treviso. I nostri bambini sono vivaci, allegri e intelligenti, amano gli animali, i cartoni animati e ascoltano molta musica (Baglioni è il cantante preferito di Daniele).Purtroppo 6 anni fa, mentre aspettavamo l’arrivo di Silvia, ci venne data una brutta notizia che ha cambiato poi la nostra vita.

Dopo molti esami, i dottori ci hanno riferito che Daniele aveva un tumore maligno al braccio e da li è iniziato il nostro calvario. Ricoveri presso l’ospedale di Padova, chemio, radioterapia, una lunga operazione durata 9 ore che sembrava risolutiva ma che un secondo controllo ha smentito. Inizia un altro calvario. La malattia di Daniele entra in metastasi ad entrambi i polmoni. I dottori, qui in Italia, non gli danno speranze quindi, dopo tante ricerche ci siamo rivolti all’estero in una clinica a Dusseldorf, in Germania dove i dottori fanno e faranno tutto il possibile per ridarci speranza.

A giugno 2010 Daniele è stato ricoverato ad Amburgo dove ha subito una lunga operazione al polmone destro, sono seguiti molti ricoveri per chemio e radioterapia. Sono 4 anni e mezzo che andiamo in Germania per curare Daniele (io, mia moglie, Daniele e un interprete) ma ogni viaggio costa soldi e sacrifici. Non abbiamo ottenuto risposte in Italia e per questo Daniele dovrà continuare ad andare in Germania per curarsi e noi abbiamo bisogno di un contributo per sostenere tutte queste spese e poter dare speranza al nostro bambino.

Paolo Uliana

Le coordinate bancarie per le donazioni sono : Banca Antonveneta agenzia di Zero Branco (TV) c/c intestato a Uliana Paolo e Zennaro Annalisa

IBAN IT66 A 05040 62220 000001224485 causale è UN AIUTO PER DANIELE.

Grazie a quanti vorranno dare a Daniele e alla sua famiglia un aiuto per combattere e vincere la loro battaglia.

Domenica 27 novembre 2011

La famiglia, gli amici e i parenti hanno fatto il possibile per aiutare Daniele a combattere una dura battaglia perché diventasse il vincitore. Purtroppo la battaglia è persa. Ieri Daniele ha smesso di combattere ed è volato in cielo. Nulla potrà spiegare questa sleale ingiustizia ma tutti potremo fare qualcosa per poterla cambiare. Daniele sarà sempre nei nostri cuori.