Dopo un anno, Dona Speranza associazione onlus  è tornata a Pietra Ligure per organizzare una serata benefica a favore di Nino Aloia, un ragazzo malato di SLA di Pietra Ligure, e alla sua famiglia per sostenere le spese per le cure che deve affrontare.

L’organizzazione della serata è stata possibile grazie alla collaborazione del Comune di Pietra Ligure e dell’associazione Facciamo Centro.

Tutto il paese di Pietra Ligure  e anche alcuni paesi vicini hanno partecipato alla raccolta fondi: dal pomeriggio i commercianti hanno indossato la maglietta di Dona Speranza con il titolo della serata stampato in bianco per sensibilizzare i cittadini e i pietresi hanno risposto con sensibilità all’appello.

 La serata è iniziata alla 21,30 al teatro cinema di Pietra Ligure davanti a un pubblico numeroso e attento che ha fatto registrare quasi il sold out della struttura e che ha donato generosamente per la causa di Nino. In prima fila in platea il protagonista della serata, Nino Aloia, insieme alla sua compagna e alla sua famiglia, il vice sindaco di Pietra Ligure Dario Valeriani, il sindaco di Malvito, paese d’origine di Nino, Giovanni Cristofalo (che ha messo a disposizione gratuitamente un pulmino per tutti i malvitani che desideravano essere presenti alla serata) e Emilio Alberto Labrosciano, presidente dei Malvitani nel Mondo.

 Lo spettacolo è stato presentato da Donella Serafini, presidente dell’associazione Dona Speranza Onlus, e Andrea De Iacovo (socio), voce della band “Il sogno è sempre”. Tra una canzone suonata dal vivo dal trio acustico di De Iacovo, con Pino Chiappetta e Roberto Risorti, la voce narrante di Donella Serafini che ha letto alcuni testi di canzoni di Claudio Baglioni con inframezzi musicali della band, e le parole dei due presentatori sulla solidarietà, è arrivato il primo balletto del Centro Studi Danza di Anna Fenoglio di Finale Ligure, che si è esibito su “E tu come stai?”. Seconda ospite Virginia Dalla Torre, la piccola cantante che ha partecipato a “Ti lascio una canzone”, che ha cantato “Nessuno mi può giudicare”. Il comico Renzo Sinacori, da Zelig, ha intrattenuto il pubblico con uno sketch divertente e il balletto del Centro Studi Danza è tornato ad esibirsi su “Io me ne andrei” prima del finale.

Tra una canzone e l’altra, toccante il momento in cui, su “Buona Fortuna” Donella Serafini ha dato simbolicamente la fortuna a Nino, consegnandogli una sfera di luce che le aveva donato Andrea De Iacovo. L’Ads  calcio di Pietra Ligure ha poi regalato a Nino una maglia, la tuta da lavoro e una sciarpa della squadra.

Prima del termine si è tenuta la premiazione dei vincitori della lotteria con la presenza delle autorità e la consegna dei premi.

Il gran finale su “La vita è adesso” ha chiuso la serata con il pubblico che cantava e batteva le mani mentre l’associazione Dona Speranza è salita sul palco per salutare Nino con   questo inno alla vita, un augurio per lui e per tutte le persone che devono lottare per  problemi di salute.

Grazie alla generosità delle persone presenti all’evento “Diamo Speranza a Nino. sono state raccolti 4.550,00 euro , devoluti interamente a NINO.

 Grazie a:

 Grazie a tutti gli artisti che si sono esibiti gratuitamente.

Maurizio Praticò e al service audio luci Vama Music che ha permesso a tutti di ascoltare e vedere lo spettacolo

Al personale del teatro, ai soci di Dona Speranza: Camilla Savelli, Loris Neroni e Patrizia Bianco,  a Emilio Alberto Labrosciano e a tutte le persone che hanno collaborato all’organizzazione della serata.

Per la serata e l’ospitalità delle due giornate a Pietra Ligure si ringraziano:

Comune di Pietra Ligure,

Associazione Facciamo Centro,

Associazione Albergatori,

Albergo Miramare,

Residence Stella Maris,

Albergo Villa Marina,

Ristorante Da Max,

Nino Osteria Da Ciassa,

Associazione Lungo Mare da Pria,

Protezione Civile,

Asd Pietra Ligure Calcio,

Associazione nazionale Carabinieri,

Polisportiva Maremola.

 I premi per la lotteria sono stati donati da:

Arredamenti Turra,  Iseo (BS)

Bonbonblù,  Reggio Emilia

Azienda Vitivinicola Rota, Castellazzo di Reggio Emilia (RE)

Pastificio Felicetti, Pedrazzo (TN)

Gioelli Vetere, Malvito (CS)

Eurottica, Cosenza (CS)