Il magazzino dell’Associazione Dona Speranza era ancora una volta pieno: pasta, passata di pomodoro, riso, olio, aceto e tanti altri beni a lunga conservazione destinati ai terremotati di Reggiolo.

Grazie alle iniziative di Dona Speranza e a tutte quelle persone di buon cuore che vi hanno aderito, sono stati raccolti beni che saranno necessari ai terremotati e che li aiuteranno a sopportare il disagio cercando di vivere e convivere con decenza nel campo/tenda.

I mezzi, un furgonato messo a disposizione dall’amico Fabio Debbi oltre ai due veicoli diDonella Serafini e di Paolo Gianolio, sono stati riempiti dopo aver messo ordine agli alimenti stivati in apposite scatole. A questa spedizione si è aggregato Alessandro Santarelli (giornalista della TV romana T9) insieme alla sua famiglia partecipando attivamente allo scarico merci ma anche come testimone della situazione post/sisma che si è creata a Reggiolo.

Arrivati al campo la protezione civile e i responsabili del magazzino, ci hanno accolto calorosamente dandoci una mano a scaricare i tre mezzi.

Il signore Ivano Giglioli  ha parlato di una nuova iniziativa alla quale Dona Speranza ha aderito subito: la vendita di magliette con la scritta “SONO SCOSSO MA NON MOLLO” i cui proventi contribuiranno alla ricostruzione delle scuole di Reggiolo che sono tutt’ora inagibili. (Pubblicherò le modalità per l’acquisto di queste magliette).

Il campo “Salici”, ora è molto ben organizzato, c’era un caldo soffocante ma per fortuna le tende sono climatizzate.

Abbiamo incontrato l’assessore alla Protezione Civile Sauro Parmigiani che ci ha raccontato le attuali esigenze del campo.

Ancora una volta amici, grazie di cuore per l’aiuto che tutti insieme stiamo dando a queste persone sfortunate.

Ricordiamoci di non dimenticare perché anche nel mese di agosto qui non si va in vacanza!


Guarda tutte le foto dell’evento nella pagina gallery